INTRODOTTO IL RIFIUTO DEL VOTO NEL REGOLAMENTO STUDENTI


Dopo il lancio della nostra campagna "#nonloaccetto" con conseguente raccolta firme per l'introduzione del rifiuto del voto e la presentazione della nostra proposta in Consiglio Studentesco, il Senato Accademico dell'UNIVPM nella seduta di ieri 17 settembre, ha approvato all'unanimità una modifica del regolamento studenti che prevede l'introduzione del rifiuto del voto come diritto dello studente in sede d'esame e dei vincoli temporali per la pubblicazione degli esiti delle prove scritte.
Nel dettaglio vengono introdotte le seguenti modifiche:
- lo studente ha diritto di accettare o rifiutare il voto proposto quale esito dell'esame, attraverso la procedura informatica su esse3web, entro 3 giorni dalla pubblicazione degli esiti. Scaduto tale termine, vale la regola del silenzio/assenso per cui il voto si intenderà accettato.
- nel caso in cui l’esame si svolga in sola forma orale la pubblicazione degli esiti dovrà essere effettuata entro 5 giorni dalla data di conclusione dell’appello;
- nel caso in cui l’esame si svolga in sola forma scritta il termine e la modalità di notifica degli esiti della prova saranno comunicati allo studente il giorno stesso della prova. L’esito dell’esame verrà pubblicato entro e non oltre 20 giorni dalla data di sostenimento dello stesso;
- nel caso in cui l’esame si svolga in forma scritta ed in successiva forma orale, l’esito della prova scritta sarà comunicato allo studente prima del sostenimento della prova orale, di norma entro 15 giorni.

Le modifiche saranno valide dal primo appello dell'anno 2019/2020.

In seguito a numerose discussioni portate avanti negli anni in merito a questa proposta, siamo molto soddisfatti della decisione unanime presa dal Senato Accademico che porta la nostra Università a regolarizzare una pratica già presente negli altri atenei italiani. 
L'introduzione dei vincoli temporali per la pubblicazione degli esiti invece ci permette di mettere un freno ad alcuni comportamenti anomali che si sono verificati nel corso degli anni e che lasciavano gli studenti in una situazione sospesa dal punto di vista didattico, perchè appunto in attesa dei risultati degli esami da parte dei docenti.
Inizialmente la nostra posizione prevedeva vincoli temporali per la pubblicazione degli esiti delle prove d'esame più stringenti e puntava a garantire agli studenti di poter rifiutare il voto anche dei singoli moduli di ogni insegnamento ma questa richiesta è stata rifiutata da parte del corpo accademico: nel corso dei prossimi anni, cercheremo di garantire questo diritto anche in casi particolari come quest'ultimi.

Per rimanere sempre aggiornato, seguici su Telegram t.me/ACUGulliver e Instagram @acu_gulliver


Condividi sui social